Search
Search Menu

Ho avvistato un Unicorno nel Metaverso

La scorsa settimana si è svolta a Torino la Italian Tech Week 2022, che ha scelto OGR come sede per questa kermesse dedicata al mondo delle start-up. Ho deciso di prendermi due giornate libere da impegni e consulenze per potermi immergere completamente in questa realtà, sicura che avrei avuto una bella fonte di ispirazione per il mio lavoro. E non mi sbagliavo.

La giornata del 29 settembre si è aperta con una fila lunghissima all’ingresso, il che mi ha stupita non poco: frequento OGR da anni, soprattutto per eventi musicali e concerti e una coda così l’ho vista raramente, forse solo in occasione del Club to Club, non mi sarei mai aspettata un flusso di persone come questo che, ad evento concluso, ha contato oltre 5.000 presenze.

Evento organizzato benissimo, con un sacco di tecnologia, musica, luci, ologrammi, molto impattante dal punto di vista emozionale, ma soprattutto davvero denso di interesse, con la partecipazione di veri e propri miti del mondo delle start-up, che hanno dato luogo ad un dialogo interessante e coinvolgente.

Unicorni come se piovesse

Ho avuto l’occasione di assistere al talk di Alberto Dalmasso, CEO di Satispay, appena diventata Unicorno (per chi non lo sapesse una start-up diventa unicorno quando viene quotata 1 miliardo di dollari): questa APP germogliata a Torino nel 2012, che utilizziamo quasi tutti, è nata da un problema che proprio Dalmasso aveva vissuto sulla sua pelle.

Ha raccontato questo aneddoto: una mattina si trovava nel centro di Torino con una gran voglia di farsi un caffè, ma non aveva contanti. Presentando il bancomat per pagare 1 € di caffè il barista aveva mandato Dalmasso a prelevare; tornato nel locale con 50 € non aveva comunque potuto soddisfare la sua voglia di caffè perché a quel punto il barista non aveva il resto!

Dalmasso ha raccontato che oggi non ha nemmeno più la necessità di mandare gli agenti di commercio presso i piccoli esercenti, perché è scattato un passaparola tra di loro e sono i negozianti a contattare Satispay per aderire a questa comodissima ed economica modalità di pagamento.

Il vero business sono i pagamenti

Il discorso dei pagamenti è tornato tante volte e mi sono fatta l’idea che i grandi successi girino proprio intorno all’agevolare le transazioni di denaro. Dal mitico Patrick Collison CEO e Founder di Stripe (la più utilizzata infrastruttura di pagamenti per internet) che ha duettato per un’ora con nientepopodimeno che John Elkann in camicia di jeans, sneakers e pantaloni bianchi (così abbigliato immagino credesse di sembrare un giovane startupper!), fino a Simone Mancini CEO di Scalapay, start-up italiana nata a Firenze nel 2019 che offre pagamenti a rate con zero interessi per chi effettua acquisti online e consente ai negozianti di ricevere subito tutto l’importo, pagando ovviamente una piccola commissione.

Imprenditoria femminile innovativa

Ho poi partecipato al Premio Gamma Donna, che si svolge dal lontano 2004 e che è nato per colmare il gap di genere delle aziende italiane, dove si sono sfidate 7 donne con età ed esperienze molti diverse, ma che si trovano tutte alla guida di aziende con una forte propensione all’innovazione tecnologica ed alla sostenibilità.

Mi ha colpita tantissimo una giovane ragazza napoletana Danila De Stefano che ha fondato Unobravo un servizio di psicologia online, nato a seguito della pandemia Covid-19, che trova il terapeuta più adatto alle esigenze del cliente tra oltre 2000 professionisti, per una terapia psicologica online a prezzi sostenibili e con un approccio molto smart, in grado di avvicinare anche i più giovani a questo tipo di percorso. Pensate che si tratta di una delle prime imprese italiane al femminile a ricevere un importante round di investimento da un fondo americano.

Il metaverso, questo sconosciuto

Ho infine assistito a diversi workshop sul Metaverso, un tema ancora nuovo sebbene già molto sviluppato, di cui ho difficoltà a comprendere le logiche e che sta diventando sempre più centrale nella strategia di molte aziende del lusso, della moda e del mercato dell’arte con gli NFT, che sta inventando un nuovo sistema di valori. Addirittura Achille Lauro il cantante ha presentato il proprio Metaverso, una sorta di museo digitale in cui sono esposti abiti, grafiche, opere e idee!

Conclusioni

Ma l’impressione più appagante che mi sono portata a casa è stata la presenza di tantissimi giovani, la maggior parte dei quali già owners di una start-up o in procinto di fondarne una, stupiti, interessati, portatori di idee e innovazione, che ho visto partecipare ai vari talk con lo stesso entusiasmo che la mia generazione metteva nel partecipare a concerti rock o a festival musicali.

Sì, mi sono proprio accorta che qualcosa è cambiato in questo paese e sono felice di poter essere di supporto con la mia attività di consulenza in tema di business plan che per tutte queste idee innovative è fondamentale per potersi presentare agli investitori, siano essi Business Angels, banche, FFF (Friends, Family and Fools) o per la partecipazione a Bandi pubblici, come ad esempio Smart & Start sul quale sto lavorando attualmente per una start-up torinese.

Author:

MARTA GIAVARINI - STRATEGIE DI BUSINESS. Supporto aspiranti Imprenditori, Freelance e Startupper a mettere a fuoco il loro Business Model, a conoscere e analizzare il mercato in cui lavorano, per pianificare strategie vincenti attraverso un Business Plan. Aiuto imprese già avviate a rivedere il proprio Modello di Business per sviluppare nuovi prodotti e nuovi mercati.

1 Comment Write a comment

Leave a Comment

Required fields are marked *.